Criteri di valutazione distorti
Perché si puniscono le donne per la loro competenza e si ricompensano gli uomini per la loro incompetenza.
Più ho studiato i leader e la leadership, più mi sono convinto che un problema molto più grande è la mancanza di ostacoli alla carriera degli uomini incompetenti. 

Come vedremo, si tende generalmente a identificare la leadership proprio con quei comportamenti – per esempio, la sicurezza di sé – che spesso segnalano la cattiva leadership. Per giunta, questi comportamenti sono più comuni nell’uomo medio che nella donna media. Il risultato è un sistema patologico che ricompensa gli uomini per la loro incompetenza mentre punisce le donne per la loro competenza.

Dobbiamo cambiare gli attuali criteri distorti di valutazione dei leader con criteri più pertinenti ed efficaci, cioè in grado di predire la performance reale piuttosto che il successo di una carriera individuale. Quando cominceremo a scegliere leader migliori, le cose andranno meglio non solo per le donne, ma anche per tutti gli altri. 

Tomas Chamorro-Premuzic