Un muscolo è come una rosa
Non è possibile far aprire una rosa tirando i suoi petali.
Lo psoas è solo un messaggero. E’ estremamente raro che sia lui il problema.

Lo psoas è situato in quello che chiamiamo il centro neuronale del simpatico, è tessuto connettivo e si trova nel luogo più profondo dell’organismo, insieme al midollo spinale e ai reni ed è parte della risposta del simpatico, che se stuzzicato, reagirà, ma questo non produrrà coerenza nel sistema. Idratare il sistema, nutrire il sistema produce coerenza, sia tramite il movimento o la nutrizione, il sistema si idrata e guarisce e il nostro centro, se scadente, può rifiorire.

E’ esattamente come una rosa, non puoi farla aprire tirando i suoi petali. Non puoi sollecitare la sua fioritura. Puoi soltanto interessarti a darle supporto per ottenere che fiorisca. Allo stesso modo, lo psoas dal centro profondo del nostro essere crea coerenza. Dobbiamo ascoltare il suo messaggio: cosa ci comunica quando è in tensione o irritato? Non ci dice certo di aver bisogno che qualcuno allenti la tensione: un muscolo psoas non è debole, ma se erroneamente pensiamo che lo sia, vorremo rafforzarlo, mentre lo psoas è esausto! Allora piuttosto che focalizzarci sullo psoas, andremo ad interessarci del mandante del messaggio. Nel momento esatto in cui lo facciamo, il sistema lascia andare lo psoas che non sarà più coinvolto e non dovrà più compensare per altri disordini dell’integrità centrale del sistema.

Liz Koch