La ‘regola del cameriere’
Un metodo accurato per valutare le persone.

Mentre studiavo al college, mi sono ritrovata a lavorare servendo ai tavoli e al banco del bar. Anche se ho parecchie conoscenze riguardo al comportamento umano e alla psicologia, giuro che ho imparato di più sulle persone portando vassoi ai tavoli e servendo bevande. Ricordo di aver rovesciato accidentalmente qualche goccia di un frappè sulla gonna di una signora e di essere stata totalmente umiliata per il modo in cui si è messa a urlare verso di me al ristorante. Mi ricordo anche di un uomo molto gentile che non si arrabbiò neanche quando ci furono vari problemi con la sua ordinazione.

La maleducazione verso il personale di servizio rivela informazioni circa il carattere di una persona, come riportato in un recente articolo su USA Today. L’Amministrattore Delegato di Office Depot, Steve Odland, che ha anche lui lavorato come cameriere da adolescente, afferma: “Si può dire molto su una persona dal modo in cui tratta un cameriere.” Sembra non essere l’unico Amministratore Delegato ad aver scoperto la “regola del cameriere“.

La regola del cameriere è stata riconosciuta da molti dirigenti, tra cui l’Amministratore Delegato di Raytheon, Bill Swanson. C’è una regola che Swanson dice non fallisce mai: “Una persona che è gentile con te, ma scortese con il cameriere, o con altri, non è una bella persona”. Swanson identificò per la prima volta questo comportamento quando, pranzando con un uomo, questi si arrabbiò con il cameriere perché il ristorante era sprovvisto di un particolare vino.

“Occorre fare attenzione alle persone che hanno un sistema di valori dipendente dalla situazione in cui si trovano, che possono attivare o disattivare il loro fascino a seconda del livello sociale della persona con cui stanno interagendo,” Swanson scrive. “Prestate particolare attenzione a coloro che sono maleducati con persone a cui attribuiscono ruoli subordinati.”

La regola del cameriere si applica anche nei rapporti con altri tipi di lavoratori come facchini, cameriere d’albergo, impiegati e segretarie, come afferma USA Today. Questo può svelare maggiormente il carattere di una persona che non una lunga intervista formale. Alcuni Amministratori Delegati chiedono agli addetti alla reception e alle segretarie come sono stati trattati dai candidati per il nuovo lavoro, come parte della loro valutazione.

Utilizzare la regola del cameriere può essere un accurato strumento per comprendere il carattere di un individuo, perché non è una cosa che si impara o disimpara facilmente. Riflette piuttosto la vera natura di una persona e mostra il tipo di educazione che ha ricevuto e il suo sistema di valori. Il modo in cui un potenziale manager tratta un cameriere è probabilmente lo stesso con cui tratterà i dipendenti.

Provate ad utilizzare la regola del cameriere se siete alla ricerca sia di un dipendente sia di un coniuge. Potrete risparmiarvi un sacco di problemi futuri cenando fuori.

 

Barbara Bartlein
Networking Today, 2006