News

Per essere avvisati direttamente e in tempo reale  
dei nuovi articoli, libri, video ed eventi (seminari e presentazioni): 

avvisami

Libri:

Essere corpo, è in esaurimento.

Pensare col corpo, è esaurito in forma cartacea (ancora disponibile quella elettronica). Avvertiremo gli iscritti alla newsletter non appena sapremo la data di uscita della prossima edizione.

La malattia sana è disponibile anche in audiolibro (voce narrante dell’attrice Chiara Calvi) su iTunes https://itun.es/it/t3j0 per chi, viaggiando o in casa, preferisce ascoltare invece che leggere.

Ultimi articoli pubblicati:

 

Riflessioni sul perché ci va bene credere a ciò che vogliamo credere.
Dal diventare popolari a diventare una maschera il passo è breve.
Il numinoso nascosto nella materia
Perché a certi livelli si può scalare bene solo pensando col corpo.
Ovvero temere la gogna.
Competere sul tappetino non è yoga.
Stare nella natura cambia le nostre prestazioni mentali.
Perché l’era dei leader superstar funziona solo sul breve periodo.
Per poter continuare a percepire lo spazio vuoto.
Il nostro organismo ha bisogno di tutti i gesti.
Sono i figli a decidere il momento in cui staccarsi.
Perché l’ambiente universitario non è l’ideale per l’innovazione.
Il nostro organismo non è fatto per avere un solo movimento.
Donne sull’orlo di un urlo.
Perché non ha più senso trattenere le persone dentro i confini di una professione specifica.
Realizzare le cose bene come esigenza di tipo morale.
Il costo neurologico degli ambienti insicuri a livello umano.
Idee sull'efficienza sul lavoro che non trovano corrispondenza nella realtà.
Ogni contesto dà un un nome diverso al pensare con la testa oppure col corpo.
Cosa succede se le vie servono solo per arrivare e non anche per ‘esserci’.
Perché le persone che non lavorano per denaro guadagnano di più.
Come risolvere il problema della postura negli adolescenti?
Molte terapie portano il cliente a credere che il suo corpo risponda inadeguatamente.
Il termine giapponese che protegge una pratica salutare.
Perché si può essere sedentari pur facendo sport.
Come far riaprire i nostri fiori secchi.
Perché gli stupidi sono così sicuri di sè?
La differenza tra stare soli e stare con se stessi.
Il problema della postura negli adolescenti.
L'opinione di un noto capitano d'industria.
Noi medici siamo convinti di prendere decisioni basandoci sulla logica.
Tre consigli per i futuri manager.
Perché Hemingway riteneva che gli psichiatri non potessero capire gli scrittori.
Nel mondo dello sport è molto popolare il mito della 'macchina perfetta'.
Per capire se siamo un po' stronzi.
La differenza tra ciò che sentiamo e ciò che diciamo.
Perché lasciare che il nostro valore venga definito da un risultato è un errore.
Ogni relazione sana e salutare necessita di due elementi irrinunciabili.
Ogni giorno accadono fenomeni inspiegabili dalle teorie neuronali.
Un giocatore predisposto alla lealtà.
Controra è una contrapposizione ai momenti in cui si vive per gli altri e con gli altri.
Solo il 3% delle cellule contenute nel nostro organismo sono cellule umane.
In cosa gli esseri umani rimangono insuperabili.
Perché la varietà di caffè Kopi Luwak è il caffè più costoso del mondo.
Il tipo di azienda in cui tutti noi vorremmo lavorare.
Non commettere errori rivela il fatto che si tiene l’asticella bassa.
La leadership è una scelta. Non un rango.
Le possibilità di silenzio stanno diventando un diritto sempre più raro.
Come i termini usati in anatomia perpetuano un modello meccanico superato.
Che problemi crea la facile sicurezza di sé di genitori e insegnanti?
Il rischio di non fare mai cazzate.
Qualcuno si offenderebbe se donassimo un premio di 150 milioni di dollari a Gandhi?
Poche cose sono esasperanti e affascinanti quanto un bambino che diventa uomo.
Un paio di aneddoti sul rapporto tra esperti e giovani.
Cosa succede al nostro corpo in inverno?
Un metodo accurato per valutare le persone.
Perchè i coreani ritengono che gli sciamani siano affetti dalla 'malattia di Dio'.
Cosa vuol dire essere intelligente?
I grandi leader vogliono esattamente le stesse cose che vogliono i genitori.
Ricevuto per poter fare un corso intensivo.
Per imparare altri istinti.
Come mai gli alberi condividono il nutrimento con i loro simili e rimettono in forze i loro concorrenti?
Imparare dai bambini.
Il difficile equilibrio tra l'essere madre e l'essere donna.
Gli imbarazzanti risultati delle scelte estetiche mentali.
La differenza tra far incarnare le esperienze invece che insegnare tecniche.
Come il corpo rivela il sopravvento dell'ego.
Perché le danze non sono solo un passatempo.
Una scuola che non invade la 'scuola di vita'.
Non è importante cosa si fa, ma come si fa.
Ossia essere posti fuori da noi.
Cosa succede se si fa incontrare l'inizio e l'autunno della vita?
Il bello di non dover decidere con la testa.
Ritrovarsi inaspettatamente diversi dopo un lavoro sul corpo
Effetti collaterali della prima seduta autogestita di esperienza del corpo.
Il cinismo vince con facilità sull’empatia. E il sarcasmo non è che una sua variante.
Là fuori c’è tutta una vita da vivere
Da caldi luoghi di incontro molti ristoranti si stanno trasformando in contegnosi luoghi di liturgia.
Uno studio evidenzia come le idee sul funzionamento del cervello siano completamente da rivedere.
Come la meditazione ha permesso di vincere il campionato di formula 1
Non è possibile far aprire una rosa tirando i suoi petali.
Per imparare dal tessuto connettivo di un bambino di 6 mesi.
Il viaggio come 'disponibilità ospitale' ad accogliere nuovi elementi di sè.
Un suggerimento che arriva dalle aragoste.
Ma perché siamo sempre alla ricerca di quelli uguali a noi?
La funzione del leader per una squadra o per un'azienda è la stessa che ha la mente per il corpo.
Il buon design non si fa notare: si fa apprezzare.
Perché spesso le persone super intelligenti sono maldestre nel muoversi?
La paternità è un'esperienza unica e ricca di sentimenti contraddittori.
Breve cronaca del passaggio istantaneo da una modalità all'altra.
Spacciare la mancanza di pudore per una virtù
L'irresistibile spettacolo del veder una persona sbocciare.
Perché chi non raggiunge il successo è più felice di chi lo raggiunge.